Istituto Figlie di San Camillo

L’Istituto Figlie di S. Camillo testimonia la sua missione cristiana attraverso l’assistenza agli infermi svolta dalle proprie strutture ospedaliere che s’ispirano a principi etico – morali di umanità e professionalità per la tutela della vita.

Direttore Sanitario Dott. Andrea Bianchi
Accred. Nº 46102 del 8/11/1999

(+39) 0372 421111

info.cr@figliesancamillo.it

Via Fabio Filzi, 56

26100 - Cremona (CR)

(+39) 0372 421111

info.cr@figliesancamillo.it

Via Fabio Filzi, 56

26100 - Cremona (CR)

Seguici

U.O. di Medicina

La Unità Operativa di Medicina Interna si occupa prevalentemente delle seguenti patologie:

  • Malattie acute e croniche dell’apparato respiratorio. Il reparto gestisce anche alcuni posti letto di riabilitazione respiratoria, un servizio ambulatoriale e di day hospital;
  • Scompenso cardiaco;
  • Malattie  osteo articolari e metaboliche dell’osso con annessa attività ambulatoriale per la diagnosi e la cura dell’osteoporosi e gestisce con la fisiatra un percorso riabilitativo dedicato.;
  • Obesità e malattie del comportamento alimentare con annessa attività ambulatoriale multidisciplinare costituita dal medico internista, dalla dietista e dalla psicologa;
  • Apnee ostruttive durante il sonno (OSA) e comorbilità correlate. Night hospital per l’adattamento alla CPAP (ventilazione a pressione positiva continua) e per l’esecuzione della polisonnografia complessa;
  • Malattie acute e croniche dell’apparato digerente (cirrosi epatica e sue complicanze, malattie infiammatorie intestinali.

Il reparto è classificato tra i migliori centri in Lombardia per la cura della Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva(BPCO) e dello scompenso cardiaco secondo la classifica stilata nel 2013 dal quotidiano Il  Sole 24 ore: www.ilsole24ore.com e di recente dal sito internet: www.doveecomemicuro.it , curato e validato dalle maggiori testate giornalistiche italiane.

 Day e Night Hospital:

Studio e trattamento delle Apnee Ostruttive durante il sonno.

Trattamento dell’osteoporosi, cirrosi e sue complicanze, Malattie autoimmuni con interessamento polmonare, Anemie sideropeniche gravi.

Esami diagnostici principali:

SPIROMETRIA

Cosa è la Spirometria?

E’ un esame non invasivo, facilmente eseguibile e ripetibile che ci permette di valutare la funzionalità dell’apparato respiratorio nel suo complesso.

Quando è indicato l’esame?

L’esame è indicato in tutti i pazienti che hanno sintomi respiratori (tosse, affanno, ecc), nei fumatori e in tutti coloro che sono esposti per motivi professionali a fumi e a sostanze inquinanti. L’esame ci permette di fare diagnosi precocemente di BPCO e di altre patologia croniche.

Come di svolge l’esame?

Il paziente è collegato, tramite un boccaglio al computer,  e deve eseguire una manovra inspiratoria ed espiratoria con il massimo sforzo.

Quanto costa l’esame con il ticket ed in libera professione?

L’esame è eseguibile in regime di SSN con l’impegnativa del MMG o dello specialista o in regime di libera professione.

TEST ALLA METACOLINA

Cosa è il test alla metacolina?

E’ un esame non invasivo che ci permette di fare diagnosi precoce di asma bronchiale.

Quando è indicato il test alla metacolina?

Nei casi in cui si sospetta la presenza di un asma bronchiale. Per esempio nei soggetti che hanno una tosse stizzosa cronica, affanno sotto sforzo, rinite cronica, allergie, ecc

Come di svolge l’esame?

Il paziente deve eseguire una spirometria di base, se l’esame è normale, inizia ad inalare una dose crescente di metacolina, dopo ogni somministrazione esegue la spirometria. L’esame è considerato positivo se il FEV1 (parametro che correla con la presenza di broncospasmo) di riduce del 20%.

E’ pericoloso?

L’esame è ben tollerato. Il broncospasmo quando compare, non è di solito avvertito dal paziente ed  è rapidamente reversibile con l’inalazione di un broncodilatatore.

Quanto costa?

L’esame è eseguibile in regime di SSN con impegnativa

POLISONNOGRAFIA

Cosa è la polisonnografia (monitoraggio cardio-respiratorio)?

E’ un esame non invasivo che ci permette di valutare la presenza di apnee (interruzioni del respiro) durante il sonno ed è indispensabile per porre diagnosi di apnea ostruttiva durante il sonno e di altre patologia sonno correlate.

Come si svolge l’esame?

Il soggetto deve dormire indossando un piccolo registratore collegato ad una cinghia addominale (valuta l’attività del muscoli addominali), toracica (valuta l’attività dei muscoli toracici) ad un saturimetro applicato ad un dito(valuta eventuali riduzioni dell’ossigeno nel sangue) e ad un termistore, applicato sotto il naso(valuta il flusso d’aria dal naso e dalla bocca).

Dove viene eseguito l’esame?

L’esame viene eseguito al domicilio del paziente durante le ore notturne. Solo in casi selezionati si usa il polisonnigrafo complesso (dotato di diversi canali). Tale esame viene seguito in regime di Night Hospital ed il paziente è ospitato, in una camera singola appositamente adibita.

Responsabile:

Prof. Maurizio Marvisi

 

Medici collaboratori :

  • Dott.ssa Laura Balzarini
  • Dott. Marco Brianti
  • Dott. Massimo Confortini
  • Dott.ssa Chiara Mancini
  • Dott.ssa Sara Ramponi

Coordinatore:

Suor Maria

NUMERI UTILI

Coordinatore (+39) 0372421432

Day Hospital/MAC (+39) 0372421291

Ambulatorio pazienti critici (+39) 0372.421290

Allergologia e Pneumologia (+39) 0372.421291

medicina.cr@figliesancamillo.it