Istituto Figlie di San Camillo

L’Ospedale M. G. Vannini, sede di DEA (Dipartimento di Emergenza ed Accettazione) di I livello, opera nella rete territoriale dell’assistenza regionale. Il Sistema di Gestione della Qualità dell’Ospedale soddisfa i requisiti previsti dalla norma UNI EN ISO 9001:2015. La Regione Lazio ha rilasciato all’Ospedale l’Autorizzazione all’Esercizio e l’Accreditamento definitivo dal 28 luglio 2015 con DCA n. 355. Il personale sanitario dell’Ospedale ispirandosi al binomio “scienza nuova carità antica” è orientato all’umanizzazione dell’assistenza al malato e, attraverso il continuo sviluppo della propria professionalità e grazie all’elevata tecnologia delle attrezzature diagnostico-terapeutiche di cui dispone, assicura elevati livelli qualitativi delle cure prestate.

inf.vannini@figliesancamillo.it

Via di Acqua Bullicante, 4

00177 - Roma (RM)

inf.vannini@figliesancamillo.it

Via di Acqua Bullicante, 4

00177 - Roma (RM)

GLI ANGELI DEL VANNINI

GLI ANGELI DEL VANNINI

Negli ultimi mesi è stato scritto un capitolo memorabile di storia personale e collettiva delle Suore dell’Istituto Figlie di San Camillo e del Personale Laico dell’Ospedale MG Vannini che finalmente ha potuto gridare: <<insieme ce l’abbiamo fatta!!!>>. Un capitolo di una storia intrisa della sofferenza dei malati affetti da COVID-19 ai quali le stesse Suore, i Medici, gli Infermieri, i Tecnici e gli Ausiliari che li hanno presi in carico durante il ricovero non hanno fatto mancare né competenza né umanità. Una storia dalla quale risalta, in maniera profonda e vera, come questi uomini e queste donne abbiano, pur consapevoli dei rischi, svolto con professionalità ed abnegazione il loro lavoro arginando con coraggio un’onda che poteva travolgerli. Ogni giorno della loro permanenza al Vannini i pazienti infettati dal SARS CoV 2, oppressi dalla malattia ma anche costretti all’isolamento ed alla lontananza dai loro cari, hanno avuto accanto dei veri e propri “Angeli”, rappresentati di volta in volta da una Suora o da un Medico o da un Infermiere sempre pronti a curarli, accudirli e consolarli senza mai lasciarli soli. Tutto è stato possibile grazie alle Suore ed a tutto il Personale coinvolto che ha sempre dato il massimo, con uno sforzo congiunto e condiviso e senza mai far mancare la propria disponibilità. Per aprire i reparti COVID-19, in grado di assistere i pazienti nel pieno rispetto della sicurezza delle cure, in poco tempo l’Ospedale è stato riorganizzato e dopo giorni e giorni di lotta per salvare vite umane da questo terribile virus finalmente tutti gli operatori impegnati possono comunicare una buona notizia: “un altro dei reparti COVID-19 dell’Ospedale è stato chiuso dopo la dimissione dell’ultimo paziente”. La chiusura di questo reparto, che i protagonisti hanno voluto festeggiare con la realizzazione di un video pubblicato su uno dei principali social network, rappresenta simbolicamente per loro la sconfitta del Coronavirus e la fine di una sfida che li ha messi a dura prova ma dalla quale sono usciti vittoriosi. Nel loro articolo pubblicato su Facebook si legge “….2 mesi ricchi di sentimenti ed emozioni contrastanti che ci hanno unito nel bene e nel male! Tanta la sofferenza provata e vista nei pazienti, ma un’esperienza irripetibile per l’unione che c’è stata tra tutti noi”. Ed ecco allora che oggi per ognuno di questi “Angeli”, come abbiamo voluto definirli, resta uno straordinario patrimonio di esperienza umana e professionale che sarà prezioso, oltre che per loro stessi, per il futuro dell’Ospedale Vannini e per tutti coloro che saranno curati presso questa struttura sanitaria. A tutti loro va un ringraziamento corale, una riconoscenza a tutto campo e l’ammirazione per il lavoro speciale che hanno saputo svolgere. Complimenti!!!!!