Istituto Figlie di San Camillo

L’Ospedale M. G. Vannini, sede di DEA (Dipartimento di Emergenza ed Accettazione) di I livello, opera nella rete territoriale dell’assistenza regionale. Il Sistema di Gestione della Qualità dell’Ospedale soddisfa i requisiti previsti dalla norma UNI EN ISO 9001:2015. La Regione Lazio ha rilasciato all’Ospedale l’Autorizzazione all’Esercizio e l’Accreditamento definitivo dal 28 luglio 2015 con DCA n. 355. Il personale sanitario dell’Ospedale ispirandosi al binomio “scienza nuova carità antica” è orientato all’umanizzazione dell’assistenza al malato e, attraverso il continuo sviluppo della propria professionalità e grazie all’elevata tecnologia delle attrezzature diagnostico-terapeutiche di cui dispone, assicura elevati livelli qualitativi delle cure prestate.

inf.vannini@figliesancamillo.it

Via di Acqua Bullicante, 4

00177 - Roma (RM)

inf.vannini@figliesancamillo.it

Via di Acqua Bullicante, 4

00177 - Roma (RM)

IMPORTANTI INFORMAZIONI IN CORSO DI EPIDEMIA COVID-19 PER L’ACCESSO AGLI AMBULATORI

IMPORTANTI INFORMAZIONI IN CORSO DI EPIDEMIA COVID-19 PER L’ACCESSO AGLI AMBULATORI

Durante l’emergenza COVID-19 non è possibile accedere al Poliambulatorio per richieste di informazioni: per questo vi invitiamo a contattarci telefonicamente oppure a mezzo e-mail ed in alternativa a recarvi presso i locali del Centro Unico di Prenotazione (CUP) ubicato in Piazza della Marranella n.° 11.

Per garantire il rispetto delle disposizioni regionali relative alle NORME IGIENICHE DI PREVENZIONE ritenute necessarie in questo periodo di epidemia da COVID-19 chiediamo la vostra massima collaborazione nel rispettare alcune importanti REGOLE:

  • prima di recarsi nel Poliambulatorio è necessario ritirare presso il CUP oppure scaricare dal sito web dell’Ospedale e compilare il Modulo: MO.AS.1338 “Questionario anamnestico per visite Ambulatoriali in corso di epidemia COVID-19” da consegnare debitamente compilato all’atto della visita;
  • all’ingresso dei locali del CUP è previsto il controllo della temperatura corporea tramite termoscan e non sarà consentito l’accesso alle persone con temperatura superiore a 37,5°C o con tosse;
  • lo stazionamento all’interno dei locali del CUP è consentito a non più di 14 persone ed il rispetto della presenza contemporanea di non più di 14 persone è garantito da apposito personale dedicato;
  • per l’accesso al Poliambulatorio, al fine di evitare di aspettare inutilmente sul marciapiede antistante il civico 20 di via di Acqua Bullicante dove è ubicato lo stesso Poliambulatorio, si raccomanda di arrivare puntuali all’orario della prestazione (non troppo in anticipo, massimo 5 minuti prima e mai in ritardo!);
  • l’accesso è consentito solo alla persona che riceve la prestazione. La presenza di un accompagnatore è autorizzata solo per i minori, per persone non autosufficienti o che necessitano di mediazione linguistico-culturale;
  • è obbligatorio indossare la mascherina, coprendo naso e bocca e adattandola bene al naso e al mento;
  • mantenere la distanza di almeno un metro con le altre persone. Rispettare le barriere collocate nelle aree comuni. Nelle sale d’attesa sedersi solo dove consentito;
  • appena entrati nel Poliambulatorio lavare le mani con soluzione idroalcolica antisettica disponibile in appositi dispenser predisposti all’interno delle sale di attesa.

PRENOTAZIONE ED INFORMAZIONI
Le prestazioni ambulatoriali istituzionali in corso di epidemia COVID-19 possono essere prenotate:

  • telefonicamente, chiamando il numero 06 24291600 dalle ore 9:00 alle ore 17:00 dal lunedì al venerdì;
  • recandosi personalmente presso gli sportelli del Centro Unico Prenotazione (CUP) dalle 9:00 alle 18:30 dal lunedì al venerdì e dalle 9:00 alle 12:30 il sabato.

CASSA
Presso i locali del CUP avviene anche la registrazione amministrativa della prestazione specialistica ed il pagamento della compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket) delle prestazioni specialistiche che deve avvenire il giorno dell’appuntamento e prima di recarsi presso il Poliambulatorio. Solo ed esclusivamente in caso di minori, persone non autosufficienti o che necessitano di mediazione linguistico-culturale è concessa la presenza di un accompagnatore.

Download Vademecum per gli Assistiti