Istituto Figlie di San Camillo

L’Ospedale M. G. Vannini, sede di DEA (Dipartimento di Emergenza ed Accettazione) di I livello, opera nella rete territoriale dell’assistenza regionale. Il Sistema di Gestione della Qualità dell’Ospedale soddisfa i requisiti previsti dalla norma UNI EN ISO 9001:2015. La Regione Lazio ha rilasciato all’Ospedale l’Autorizzazione all’Esercizio e l’Accreditamento definitivo dal 28 luglio 2015 con DCA n. 355. Il personale sanitario dell’Ospedale ispirandosi al binomio “scienza nuova carità antica” è orientato all’umanizzazione dell’assistenza al malato e, attraverso il continuo sviluppo della propria professionalità e grazie all’elevata tecnologia delle attrezzature diagnostico-terapeutiche di cui dispone, assicura elevati livelli qualitativi delle cure prestate.

inf.vannini@figliesancamillo.it

Via di Acqua Bullicante, 4

00177 - Roma (RM)

inf.vannini@figliesancamillo.it

Via di Acqua Bullicante, 4

00177 - Roma (RM)

IL VICE MINISTRO DELLA SALUTE SILERI VISITA L’OSPEDALE VANNINI

IL VICE MINISTRO DELLA SALUTE SILERI VISITA L’OSPEDALE VANNINI

Il vice Ministro della Salute on. dr. Pierpaolo Sileri il 26 dicembre scorso si è recato presso l’Ospedale Madre Giuseppina Vannini.

Durante la visita il vice Ministro della Salute, ricevuto dall’Alta Direzione della struttura sanitaria, si è intrattenuto con gli Operatori Sanitari che assistono i pazienti affetti da COVID-19 ricoverati nel nosocomio romano.

Il vice Ministro Sileri ha così voluto esprimere la sua vicinanza al Personale Sanitario, a tutti i Ricoverati ed alle Suore dell’Istituto Figlie di San Camillo che prestano il loro servizio professionale e religioso in Ospedale.

Grazie a tutti per il lavoro unico che avete fatto e che continuate a fare instancabilmente senza sosta“, questo il messaggio che lo stesso vice Ministro ha rilasciato al termine della visita sulla propria pagina Facebook per ribadire l’impegno instancabile degli Operatori Sanitari e delle Suore e l’importanza del contributo dell’Ospedale Vannini nella sfida al SARS-CoV-2.

A seguire si riporta il video dell’incontro.